L'ORO - DA DOVE VIENE?

NEL CORSO DI MILIONI DI ANNI, VIA VIA CHE LA CROSTA TERRESTRE SI SPOSTAVA, SOLLEVAVA E RISPROFONDAVA, VENE ROCCIOSE QUARZIFERE CONTENENTI TRACCE D'ORO NATIVO VENIVANO ESPOSTE ALLE AZIONI DEGLI AGENTI ATMOSFERICI, CONSENTENDO UN PROCESSO DI SGRETOLAMENTO E DI ABRASIONE. IL GELO INVERNALE SPACCA IL QUARZO E LE ROCCE COSI FRANTUMATE FORMAVANO IL LETTO DI IMPETUOSI CORSI D'ACQUA, LE PAGLIUZZE D'ORO SI LIBERAVANO DELLA MATRICE QUARZOSA E SEGUIVANO PER UN UN PO' IL MOVIMENTO DELLA CORRENTE CHE LE TRASPORTAVA A VALLE, MA DATO L'ALTISSIMO PESO SPECIFICO, BEN PRESTO SI DEPOSITANO SUL FONDO CONCENTRANDOSI SEMPRE DI PIU'.
PARTE DEI SEDIMENTI AURIFERI PROVENIENTI DALL'ARCO ALPINO SONO STATI TRASCINATI A VALLE AL CONCLUDERSI DELLE GLACIAZIONI E RICOPRIRONO TUTTA LA VALLE PADANA DISSEMINANDO IL PREZIOSO METALLO SOTTO FORMA DI PAGLIUZZE DI DIVERSE DIMENSIONI
L'ORO PRESENTE NELL'ALVEO DEI FIUMI PROVIENE IN PICCOLA PARTE DAL DISFACIMENTO DELLE MORENE E PER LA MAGGIOR PARTE DALL'AZIONE DELLE ACQUE SUGLI STRATI AURIFERI CHE AFFIORANO NELLE INCISIONI VALLIVE. NEI PERIODI DI INTENSE PRECIPITAZIONI IL FIUME, DURANTE LA PIENA, RINNOVA IL LETTO DOVE SCORRE SMUOVENDO IL FONDO ED ERODENDO LE SPONDE E, MENTRE I MATERIALI PIU' LEGGERI VENGONO TRASPORTATI FINO ALL'ADRIATICO, QUELLI PIU' PESANTI RESTANO A MONTE. ANCHE LE PARTICELLE D'ORO VENGONO TRASCINATE VIA, MA SI FERMANO NEL PUNTO DOVE, SUL LATO ESTERNO DELLE ANSE, LA CORRENTE DIMINUISCE DI INTENSITA'. POI, COL CALARE DELLA PIENA, L'ACQUA SI RITIRA LASCIANDO LE SCAGLIETTE SEPOLTE TRA LA SABBIA E I SASSI DEL GRETO.
MAN MANO CHE IL METALLO PROCEDE NEL SUO VIAGGIO VERSO VALLE LE SUE DIMENSIONI DIMINUISCONO E ASSUME UNA FORMA SEMPRE PIU' APPIATTITA: QUELLA APPUNTO TIPICA DELLE MINUTE PAGLIUZZE CHE I CERCATORI TROVANO NEI FIUMI.
PASSATA LA PIENA IL GRETO EMERGE E SU DI ESSO L'OCCHIO ESPERTO DEL CERCATORE PUO' DISTINGUERE I DEPOSITI DI "SABBIE SCURE" RICCHE DI METALLI, HANNO DI SOLITO SUPERFICIE ALLUNGATA NEL VERSO DELLA CORRENTE E LARGHI QUALCHE METRO. INDIVIDUATO IL PUNTO, IL CERCATORE INIZIA IL SUO LAVORO.