STATUTO DELL'ASSOCIAZIONE "ORO IN NATURA"

I SOCI FONDATORI DELLA ASSOCIAZIONE "ORO IN NATURA" SI SONO DATI LO STATUTO CHE E' QUI DI SEGUITO RIPORTATO:

                                                               COSTITUZIONE E SCOPI
1) E' COSTITUITA IN MILANO UN'ASSOCIAZIONE DENOMINATA:
 
     ASSOCIAZIONE ITALIANA DI STUDI E RICERCHE SULL'ORO IN NATURA
 
2) L'ASSOCIAZIONE E' AUTONOMA,SENZA SCOPO DI LUCRO E SENZA DISTRIBUZIONE DI UTILI DI QUALSIASI FORMA.POTRA'
RICEVERE CONTRIBUTI VOLONTARI, LEGATI A DONAZIONI SIA DAGLI ASSOCIATI CHE DA ENTI O TERZE PERSONE.
3) L'ASSOCIAZIONE HA LO SCOPO DI:
    A) PROMUOVERE INIZIATIVE SCIENTIFICHE E TECNICHE VOLTE ALLA CONOSCENZA DELL'ORO IN NATURA E DEI SUOI GIACIMENTI,
    CON PARTICOLARE RIFERIMENTO ALLE MANIFESTAZIONI ITALIANE.
    B) VALORIZZARE LE TRADIZIONI CULTURALI RELATIVE ALLE ANTICHE ATTIVITA' ESTRATTIVE INDUSTRIALI ED ARTIGIANALI,
    CON PARTICOLARE RIGUARDO ALLA RACCOLTA DELLA DOCUMENTAZIONE STORICA E STRUMENTALE.
    C) SVOLGERE TUTTE QUELLE ATTIVITA' DI RECUPERO ATTE A DIVULGARE METODOLOGIE SPECIFICHE FRUTTO DELLA SECOLARE
    ESPERIENZA DI RICERCA DELL'ORO.
4) POSSONO FAR PARTE DELL'ASSOCIAZIONE A TITOLO DI SOCI ORDINARI, TUTTI COLORO CHE ACCETTANO LE NORME STATUTARIE
E NE RISPETTINO POI LO SPIRITO, SENZA DISCRIMINAZIONI DI SESSO E DI CONDIZIONE SOCIALE, PURCHE' ABBIANO COMPIUTO
I 18 ANNI DI ETA'. POSSONO ALTRESI' ASSOCIARSI A TITOLO DI SOCI JUNIORES,I GIOVANI DI ETA' COMPRESA FRA 12 E 18 ANNI
MUNITI DI CONSENSO DI CHI NE ESERCITA LA PATRIA POTESTA'. IL CONSIGLIO DIRETTIVO HA LA FACOLTA' DI ESPELLERE QUEI
SOCI CHE ASSUMANO ATTEGGIAMENTI CONTRARI AGLI SCOPI ED ALLO SPIRITO DELL'ASSOCIAZIONE.
5) OGNI SOCIO E' TENUTO AL VERSAMENTO DI UNA QUOTA ASSOCIATIVA ANNUALE, AL FINE DI POTER PROVVEDERE AUTONOMAMENTE
ALLE SPESE DI GESTIONE. L'AMMONTARE DELLA QUOTA VERRA' STABILITO OGNI ANNO DAL CONSIGLIO DIRETTIVO ED IL SUO MANCATO
VERSAMENTO IMPLICA LA DECADENZA DALL'ASSOCIAZIONE. I SOCI SI IMPEGNANO NEI LIMITI DELLE LORO CAPACITA' E POSSIBILITA'
ALLA CRESCITA DEL PATRIMONIO CULTURALE DELLA ASSOCIAZIONE CON APERTO SPIRITO DI COLLABORAZIONE E SCAMBIO DI IDEE
ED ESPERIENZE.
6) IL CONSIGLIO DIRETTIVO HA LA FACOLTA' DI NOMINARE SOCI ONORARI A TITOLO PERMANENTE E SENZA ULTERIORI OBBLIGHI LE PERSONE
CHE SI SIANO DISTINTE PER PARTICOLARI MERITI NEI CONFRONTI DELL'ASSOCIAZIONE E DELL'OGGETTO SOCIALE.
7) SONO ORGANI DELL'ASSOCIAZIONE ITALIANA DI STUDI E RICERCHE DELL'ORO IN NATURA, L'ASSEMBLEA DEI SOCI E IL CONSIGLIO
DIRETTIVO. IL CONSIGLIO DIRETTIVO DURA IN CARICA DUE ANNI ED E' ELETTO DALL'ASSEMBLEA. L'ASSEMBLEA DEI SOCI E' L'ORGANO
DELIBERANTE. E' CONVOCATO IN SEDUTA ORDINARIA OGNI ANNO PER LA NORMALE AMMINISTRAZIONE. ESSA VIENE TENUTA IN SEDUTA
PUBBLICA, POSSIBILMENTE IN CONCOMITANZA DI PUBBLICHE MANIFESTAZIONI QUALI MOSTRE, CONFERENZE, GARA DI RACCOLTA
ORO, ECC. ASSEMBLEE STRAORDINARIE POTRANNO ESSERE CONVOCATE DAL CONSIGLIO DIRETTIVO PER INIZIATIVA PROPRIA O SU
RICHIESTA DI ALMENO 1/4 DEGLI ASSOCIATI.
8) LA CONVOCAZIONE DELLE ASSEMBLEE,SIA ORDINARIA CHE STRAORDINARIA; LA DATA, LA LOCALITA' DI SVOLGIMENTO E GLI ARGOMENTI
ALL'ORDINE DEL GIORNO SARANNO COMUNICATE DAL CONSIGLIO DIRETTIVO AI SOCI CON LETTERA O ATTRAVERSO NOTIZIARIO SOCIALE.
9) LE DELIBERAZIONI DELL'ASSEMBLEA SONO PRESE PER VOTAZIONE SEGRETA E SCRUTINIO PALESE,A MAGGIORANZA SEMPLICE DEI SOCI
ORDINARI PARTECIPANTI E IN REGOLA CON IL VERSAMENTO DELLA QUOTA SOCIALE. NEL CASO UN SOCIO ORDINARIO NON POTESSE,
PER GIUSTIFICATI MOTIVI, PARTECIPARE ALLA ASSEMBLEA,POTRA' DELEGARE UN ALTRO SOCIO DI SUA FIDUCIA. OGNI SOCIO NON
POTRA' AVERE PIU' DI DUE DELEGHE SCRITTE.
10) IL CONSIGLIO DIRETTIVO USCENTE PROPONE ALL'ASSEMBLEA I NOMI DEI CANDIDATI PER IL SUCCESSIVO BIENNIO CON I RELATIVI
INCARICHI. OGNI SOCIO PUO' PROPORRE PRIMA O DURANTE L'ASSEMBLEA LA CANDIDATURA SUA O DI UN ALTRO SOCIO.
11) IL CONSIGLIO DIRETTIVO E' COMPOSTO DAI SEGUENTI MEMBRI:
    A) UN PRESIDENTE, CHE PRESIEDE LE RIUNIONI DEL CONSIGLIO E LE ASSEMBLEE E CHE RAPPRESENTA L'ASSOCIAZIONE VERSO TERZI.
    B) UN VICEPRESIDENTE, CHE PRENDE IL POSTO DEL PRESIDENTE QUANDO QUESTI E' INDISPONIBILE E SI OCCUPA IN GENERE DI PUBBLICHE RELAZIONI.
    C) UN SEGRETARIO, CHE TIENE I VERBALI DELLE ASSEMBLEE E DELLE RIUNIONI DEL CONSIGLIO, IL LIBRO DEGLI ASSOCIATI E LA DOCUMENTAZIONE DELLA ATTIVITA' SVOLTA.
    D) UN TESORIERE, CHE TIENE LA CONTABILITA'.
    E) UN DIRETTORE SCIENTIFICO, CHE SOVRAINTENDE ALLE ATTIVITA' CULTURALI DELL'ASSOCIAZIONE.
12) I MEMBRI DEL CONSIGLIO SONO SCELTI FRA I SOCI ORDINARI IN REGOLA CON IL VERSAMENTO DELLA QUOTA ASSOCIATIVA FRA I SOCI
ONORARI.
13) IL CONSIGLIO SI RIUNISCE ALMENO DUE VOLTE L'ANNO SU CONVOCAZIONE ANCHE VERBALE DEL PRESIDENTE. LE DECISIONI VERRANNO
PRESE A MAGGIORANZA SEMPLICE.
14) NEL CASO DI INDISPONIBILITA' PERMANENTE O DI DIMISSIONI DI UNO DEI CONSIGLIERI, IL CONSIGLIO PUO' COOPTARE UN ALTRO
MEMBRO CHE RESTERA' IN CARICA FINO ALLA SUCCESSIVA ASSEMBLEA.
                                                               SCIOGLIMENTO
15) IN CASO DI SCIOGLIMENTO DELL'ASSOCIAZIONE I SUOI EVENTUALI BENI VERRANNO DEVOLUTI AL MUSEO CIVICO DI STORIA NATURALE
DI MILANO.
16) PER QUANTO NON PREVISTO DAL PRESENTE STATUTO SI IMPLICANO LE DISPOSIZIONI DI LEGGE DEL TITOLO II E III DEL CODICE CIVILE.